Morconese - Castello


 

 

                                             Il castello                           VEDI LE FOTO

Sfruttando il sito, difeso naturalmente dai salti di quota, la popolazione sannita che controllava il territorio, intorno al V secolo, costruì un poderoso terrazzamento murando il terrapieno con grossi massi di calcare sovrapposti in opus poligonale.

Utilizzando come fondazione questa opera così solida e massiccia, nel medioevo vi fu edificato un castello: i ruderi che ci sono pervenuti suggeriscono una costruzione di epoca normanna, analoga al castello di Salerno. Oltre ai brandelli di mura perimetrali e ad una torre diroccata, sono visibili l’arco ogivale del portale d’ingresso, e parti di locali interni, uno dei quali coperto da una volta, seminterrato.

                                       

Un riferimento all’esistenza del castello si ha nel 1122, quando il Conte Giordano di Ariano vi trovò rifugio per oltre un anno, dopo la sconfitta subita da Guglielmo il Normanno. La fortezza, ben difesa e quasi inespugnabile, fu scelta come dimora della Regina Margherita di Durazzo, che vi risiedette per circa un anno nel 1381, organizzando da qui le sue truppe impegnate in una guerra dinastica. Tra queste mura, la regina ricevette la delegazione dell’Universitas di Morcone alla quale concesse la conferma di privilegi e immunità approvando gli Statuti contenuti nelle Antique Assisie. Nel XVI secolo il castello, già in rovina, ospitò le carceri penali. Poi, il tempo dei secoli, ha lasciato che solo il vento, a poco a poco, si impadronisse del luogo.                    

 

Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!