Morconese - Museo-biblioteca


Casa Sannia


Un po’ appartata, sporgente sul dirupo della Prece, a ridosso del vallone del torrente San Marco, Casa Sannia è un luogo che invita allo studio e alla meditazione.

Abitazione aristocratica di una illustre famiglia, forse discendente da cavalieri di origine catalana giunti all’epoca della dominazione spagnola, la casa fu abitata fino alla metà del ‘900. Acquistata dal Comune, fu ristrutturata e destinata a sede culturale dopo il 1980.

Sulla facciata dell’edificio, il blasone gentilizio raffigura un toro domato da un uomo. Appena varcato l’ingresso , incorniciato dal bel portale bugnato in pietra locale, opera di scalpellini locali del  XVIII sec., si osservano due campane di bronzo, provenienti da chiese andate in rovina.

Al piano superiore, l’unico ambiente che conserva il carattere originario dell’abitazione antica è la cucina, occupata per metà dalla grande cappa di camino, con focolare, forni e fornelli antichi. Alle spalle della cucina, un piccolo vano consente l’accesso al pozzo interno (prerogativa dei benestanti).

Tutti gli ambienti sono occupati dalla biblioteca comunale, che ospita anche l’archivio storico del comune e il  museo civico: alle pareti, sono esposte opere di autori contemporanei, raccolte in seguito di una mostra organizzata dal critico Enrico Crispolti negli anni ’80 del ‘900. Alcuni reperti archeologici provenienti dal territorio comunale testimoniano  la presenza di insediamenti in epoca sannita e romana.

Annesso alla casa, nel piccolo giardino che ospita un teatrino all’aperto, si godono atmosfere e suggestioni di un tempo trascorso nella contemplazione della natura, nel silenzio e nell’interiorità.

Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!